Regolamento

REGOLAMENTO
Compiti del Direttivo
Il Direttivo è composto da 5 consiglieri più il Presidente. E’ facoltà, in ogni caso, del Direttivo decidere di anno in anno il numero dei suoi componenti.
Può richiedere la convocazione del Direttivo, qualora ne faccia richiesta, almeno il 30% dei consiglieri, in tal caso il Presidente è tenuto a fissare una data entro 30 giorni dalla richiesta.
I membri del Direttivo concorrono con il Presidente alla formazione dell’odg.
Redige l’organigramma.
Autorizza le spese di rappresentanza della Presidenza e dei consiglieri.
Ogni membro del Direttivo è referente di una o più attività di cui ne darà ampia comunicazione al Direttivo stesso o di sua iniziativa o su richiesta.
Per sviluppare il più possibile lo spirito di condivisone, di disponibilità di crescita reciproca e dell’Associazione si ribadisce che ogni membro del Direttivo ha diritto a tutte le informazioni che riguardano:
• le attività svolte dall’Associazione
• gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione
• la formazione della linea politica
• il coordinamento della vita associativa
Redige e/o aggiorna i Regolamenti: in occasione di particolari criticità, sollevate da qualunque consigliere, che siano state discusse e risolte nel Direttivo, la soluzione può essere messa ai voti e diventare parte integrante del regolamento se ottiene la maggioranza dei 2/3 dei consiglieri presenti.
Compiti del Presidente
a) Amministrazione:
Ha poteri di firma sui conti dell’Associazione. Atti ordinaria amministrazione: piena autonomia anche di delega, rispettando le eventuale deleghe già decise dal Direttivo. Atti di straordinaria amministrazione urgenti (es. rottura vetrina,): si consulta con almeno uno dei vice Presidenti o con il Tesoriere o con un componente del Direttivo e comunque appena possibile avverte il Direttivo anche tramite e-mail. Atti di straordinaria amministrazione: decide il Direttivo.
b) Linea politica
Portavoce di quanto deciso dal Direttivo. In situazioni di necessità e/o urgenza se possibile si consulta con i Vice presidenti e appena possibile comunica al Direttivo anche tramite e-mail. Per specifici incarichi può delegare uno o piu’ soci membri o no del direttivo.
c) Coordinamento
Oltre ai compiti rappresentativi già previsti dallo Statuto coordina e verifica lo svolgimento delle attività svolte. Provvede e/o dispone la diffusione delle informazioni di cui è in possesso al Direttivo. Motiva e rendiconta al Direttivo le spese di rappresentanza sostenute nel corso dell’anno.
Compiti del Tesoriere
Oltre a quanto previsto dallo Statuto si conferiscono poteri di firma sui conti dell’Associazione.
Coadiutori del Tesoriere
Si prevedono uno o due soci (esclusi il Presidente e i Vice Presidenti) che coadiuvano il Tesoriere nella redazione del Bilancio, nominati dal Direttivo. Nel caso in cui i soci coadiutori siano due, almeno uno deve essere persona estranea al Direttivo.
Candidature
Ogni socio che sia stato iscritto nell’anno precedente e che abbia rinnovato l’iscrizione entro la data fissata per l’Assemblea, può presentare la propria candidatura, per iscritto, su apposita scheda, dichiarando di cosa vorrà occuparsi, al Presidente o membro del Direttivo, entro il 31 gennaio.
Assemblea dei soci
Viene convocata dal 1° febbraio al 30 marzo di ogni anno.