18-24 Giugno: CICLORADUNO NAZIONALE FIAB RAVENNA (iscrizioni entro 10 Giugno)

Cari amici,
come sapete la FIAB organizza ogni anno il cicloraduno riservato ai soci FIAB. Non si tratta di una escursione o di una proposta come la altre, ma l’unica grande occasione per far incontrare i soci di tutta Italia. Infatti le associazioni non possono organizzare altri eventi di più giorni in concomitanza col cicloraduno.

L’organizzazione del cicloraduno di quest’anno è a carico dell’associazione FIAB di Ravenna e la data sarà dal 18 al 24 giugno. L’iscrizione non è settimanale, ma ci si può iscrivere giorno per giorno scegliendo l’attività per quella giornata. Le attività di un giorno si ripetono anche in altri in modo di permettere a tutti di fare le escursioni che preferisce. Maggiori informazioni al sito www.cicloraduno.it. A questa pagina potete scaricare il volantino con il programma: www.fiab.info/download/cicloraduno2018pieghevole.pdf .

http://cicloraduno.it/il-cicloraduno/iscrizioni.html

http://cicloraduno.it/il-cicloraduno/il-programma.html

 

L’invito del Presidente di FIAB Ravenna Andrea Navacchia:

Ravenna è una piccola città di provincia, a vocazione contadina, per caso cresciuta vicina al mare.
Situata in mezzo ad una pianura, conosciuta per i suoi mosaici Bizantini, i suoi monumenti Goti, da sempre è meta di numerose gite scolastiche.

Questa sua morfologia, che può sembrare negativa, è in realtà il punto di forza di Ravenna, che così isolata è la classica città per una vacanza di relax e cultura.
Il suo centro storico, da sempre chiuso al traffico, è dominio delle biciclette e dello shopping, ospita, oltre ai monumenti dell’Unesco fastosamente mosaicati e alla Tomba di Dante, due importanti biblioteche: l’Oriani sulla storia contemporanea e la Classense situata nell’enorme complesso monastico che fu dei monaci Camaldolesi.
A pochi minuti dal centro storico, attraverso itinerari protetti, è possibile giungere alla frescura della meravigliosa pineta di San Vitale a Nord che fa da cornice alla pialassa (laguna) Baiona, stretta fra terra e mare dove pascolano liberi i cavalli.
A sud la pineta di Classe si specchia nelle valli dell’Ortazzo e dell’Ortazzino, rifugio per fenicotteri e germani.
In questo cicloraduno è nostra intenzione farvi conoscere anche” l’altra Ravenna”, quella che sfugge agli occhi dei turisti frettolosi e rapiti dalla luce dei mosaici.
Vorremmo veramente farvi mettere le mani in pasta nella storia e nella cultura Ravennate assaggiando le nostre specialità: la piadina Romagnola, il cappelletto di Ravenna ripieno di solo formaggio fresco di mucca e di Parmigiano.
Altra esperienza originale da provare è quella di costruirsi il proprio mosaico in una delle tante botteghe artigiane.
Per la sera, per chi avrà ancora energie, visite guidate notturne alla scoperta dei monumenti e dei misteri di Ravenna; oppure un po’ di relax nel nostro punto di ritrovo per scambiarci in diretta impressioni e suggestioni.

Vi aspettiamo numerosi a giugno per farvi ammirare” l’altra Ravenna”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.