Sabato 24 giugno: BRDA, il Collio sloveno

Cicloescursione lungo il confine Ovest tra vigneti, ciliegi e paesi abbandonati
Lettura consigliata:  “Gli alchimisti delle colline” di E.Rigatti.
Programma:
Dalla stazione F.S. di Cormòns attraversiamo il bel centro storico in direzione Subida, giriamo a sinistra (1. strappo) verso il Parco naturale di Plessiva attraversando in discesa alcuni vigneti, pedaliamo nel fitto bosco fino ad incontrare la S.R. 409 e cominciamo a salire sempre tra vigneti a Ruttars (2. strappo). Entriamo in Slovenia attraversando Fojana o costeggiando il torrente di fondovalle e ci portiamo a Brdice pri Neblem (3. strappo). Da qui ammiriamo una stupenda vista sulle vicine montagne slovene. Ora entriamo nella valle meno antropizzata della Brda, dove domina il castagno, la robinia, il ciliegio selvatico, e in leggera salita lungo il torrente Kozbanjscek arriviamo al ponte di pietra naturale Krcnik. Qui inizia il 4. strappo, che in 1.5 km ci porterà a Kozbana e attraverso un fitto bosco a Vrhovlje ad ammirare gli affreschi di Sv.Andrej (5. strappetto): il viaggiatore curioso sa che il suo percorso di conoscenza passa per la fatica… Adesso dopo un falsopiano ci aspetta una discesa di 5 km verso Golo Brdo sulle rive dello Judrio (BAGNO?). Rientriamo in Italia a Mernicco e qui a sinistra inizia il 6. e ultimo strappo, il più duro, sono 600m impegnativi: davvero difficile non scendere dal sellino su questo “MURO”. Riprendiamo fiato nel bosco e sulla linea di confine, tra le vigne, raggiungiamo Scriò e, come una visione, ci apparirà il nostro agriturismo col meritato rebechin annaffiato dal vino del Collio di Michele e Tatiana (OCIO AL GRADO!). Continuiamo su una ciclabile nel bosco fino a scendere per sterrato non banale al valico di Vencò. Da qui a Cormòns sarà quasi una passeggiata. Bisognerà tornarci tra queste magiche colline, perché è questo il bello dei nostri piccoli cicloviaggi, che saziano lasciandoci per il dessert che deve arrivare, ancora un inesauribile appetito.
Vi aspettiamo sabato 24 giugno!
Trasporto: auto.
Ritrovo e partenza: a Mogliano ore 6.45 c/o park Coop via Ronzinella ritrovo 8.45 alla stazione di Cormons (park 200m a sinistra), partenza escursione ore 9.
Rientro: tardo pomeriggio.
Lunghezza: ca. 48 km.
Dislivello: 930 m.
Fondo stradale: 70% asfalto e 30% sterrato.
Difficoltà: impegnativo.
Pranzetto: al sacco o presso agriturismo previa prenotazione (affettato misto, orzotto, acqua, vino, caffè). Costo 12€.
Bici e dotazioni: con tripla corona davanti, freni efficienti, casco, camera d’aria di scorta (consigliata bici MTB).
Liberalità pro FIAB: 2€.
Iscrizioni: in sede il giovedì o contattando i referenti.
Ricordarsi di portare con sé documento personale valido per l’estero.
Referenti gita:
Stefano (cell. 348 4104514) e Dean (345 2407162).
Durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada. L’uso del casco è vivamente consigliato. Chi supera la guida di testa o si attarda dietro la coda, senza avvisare, è considerato estraneo alla gita.
L’associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone.
La ciclo-escursione non è una iniziativa turistica , bensì un’attività esclusivamente ricreativa.
sito: http://www.fiabmogliano.com
contatti: viverelabici@gmail.com
facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100011281031677&fref=ts

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.