31 luglio 2016 – Attorno a FELTRE (un’amena vallata tra il monte Tomatico e le vette feltrine)

Programma di massima:
Da  Mogliano,   per strada normale,   passeremo  Treviso  immettendoci   sulla S.S. Feltrina.
Pochi Km prima di Feltre (in vista della periferia sud) lasceremo la strada per il paese di Anzù dove troveremo ampio parcheggio e bar.
Da qui contiamo di partire in bici per le  ore 9:30.
Da Anzu ci si porta alle falde del monte Tomatico. Tomo, Porcen, Rasai ed infine Seren sono i paesini che attraverseremo in continuo saliscendi,  ammirando la verde vallata e le imponenti vette feltrine più a nord. Scesi a Caupo  si attraversa la valle portandoci ad Arten, ai piedi del monte Avena. Ancora un gradevole  percorso ondulato poi faremo una breve sosta nell’area verde presso la chiesa di Pedavena. Ci attende il tratto più suggestivo : sterrati nei pascoli, borghi sperduti e l’antica chiesetta di Altin  (meritano la breve fatica per arrivarci). La discesa ci porta ad Umin e poi a GRUN; posto incantevole dove  troveremo ristoro e da cui ripartiremo a malincuore. Ancora stradine e paesini sconosciuti: Villabruna, Vellai,  Nemeggio poi finalmente un luogo famoso: il Vincheto di Cellarda dove, se avanza tempo, faremo una visita all’oasi naturalistica. Poi un facile rientro; pochi km e si ritorna al parcheggio di Anzu.

TRASPORTO: con auto propria (dare adesione e disponibilità in sede)
Ritrovo e partenzapark cimitero Mogliano ore 7:45
Rientro: ore 18 circa
Lunghezza: Km 36
Dislivello: 470 m
Fondo stradale: 75% asfalto + 25% sterrato facile
Pranzo: al sacco / possibilità di ristoro a GRUN
Bevande: almeno un litro d’acqua con integratori salini.
Difficoltà: MEDIA
BICI: Con cambio (MTB o City bike) NO corsa. Sistema frenante in ottime condizioni.
Dotazioni: camera d’aria di scorta, pompa e kit per riparazione. Casco – guanti – occhiali.
Liberaltà pro FIAB: 3 € (soci) / 5 € (non soci)

ReferenteLuigi Zanon 338 1605947

Durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada. L’uso del casco è vivamente consigliato. Chi supera la guida di testa o si attarda dietro la coda, senza avvisare, è considerato estraneo alla gita.
L’associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone.
La ciclo-escursione non è una iniziativa turistica , bensì un’attività esclusivamente ricreativa.

Email: viverelabici@gmail.com
sito web: http://www.fiabmogliano.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

− 2 = 1